Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.



Carbonia Scrive: "Carbonia Viale Trento n. 16"

Carbonia Viale Trento n. 16 di Anna Maria Dessì Carbonia Viale Trento n. 16 di Anna Maria Dessì

Nuovo appuntamento in programma nell'ambito della rassegna Carbonia Scrive. Mercoledì 12 Dicembre presso la Biblioteca Comunale di Carbonia, alle ore 17:30 si terrà la presentazione del Libro "Carbonia Viale Trento n. 16" di Anna Maria Dessì

Il Libro

Il libro rappresenta una storia di ricordi. Carbonia fa da sfondo alle vicende della famiglia di Anna Maria Dessì, dei suoi genitori precisamente, che arrivati a Carbonia da Buggerru, assistono alla nascita e allo sviluppo della nostra città di pari passo con il formarsi della loro famiglia. Anna Maria Dessì traccia un percorso fatto di tante vicende della vita di tutti giorni, dei divertimenti e delle vicissitudini negli anni della ricostruzione post guerra. "Viale Trento n.16" è un luogo della memoria, oltre a esserlo nella realtà, dove Anna Maria è cresciuta assieme ai suoi fratelli. Il libro è strutturato in tre parti: la prima narra dell’arrivo dei suoi genitori, con riferimenti storici alla nascita di Carbonia e al periodo bellico della seconda guerra mondiale; la seconda tratta la vita della gente di Carbonia in quegli anni, prendendo come spunto il rione dove viveva allora la Dessì, con tanti riferimenti a fatti e avvenimenti dell’epoca; la terza parte, infine, è costituita da una raccolta di fotografie dell’epoca e più recenti, su Carbonia e altre zone del Sulcis, direttamente collegate a ciò che è stato trattato durante la narrazione.

L'autrice
Anna Maria Dessi, più conosciuta come Mariella, nasce a Carbonia nel dicembre 1949, alla sua città e alla sua famiglia dedica la sua prima opera. Si è laureata all'Università di Cagliari in Lettere moderne, con una tesi di argomento sociologico che aveva come tema: Elementi di Mutamento in un Polo di Sviluppo Industriale, con riferimento al polo industriale di Portovesme. Ha iniziato l’attività di insegnante alla fine degli anni ′70, inizialmente con piccole supplenze, anche di un giorno, poi con incarichi annuali nei diversi centri del Sulcis Iglesiente. Dopo il passaggio in ruolo ha insegnato per 12 anni nella scuola media "A. Mannai" di Sant'Antioco, dopo questa lunga e stimolante esperienza, ha insegnato nelle scuole superiori: all’Istituto Minerario di Iglesias, e infine nell'Istituto G. M. Angioj di Carbonia nel corso a indirizzo tecnologico, dove nel 2010 ha concluso la sua carriera di docente. Ama la musica e l’arte, dal 2000 al 2015 ha fatto parte del coro polifonico Claudio Monteverdi "Collegium Musicum" di Carbonia. E' una fervente animalista e ambientalista. Ama viaggiare e scrivere poesie.

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Letto 121 volte Ultima modifica il Mercoledì, 12 Dicembre 2018 10:46