Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.



Carbonia Scrive: Chicchinalana

Nuovo appuntamento con la Rassegna "Carbonia Scrive": Giovedì 11 Maggio alle ore 18.00, presso la Biblioteca Comunale di Carbonia, in viale Arsia, sarà presentato il libro  "Chicchinalana" di Loriana Pitzalis.

Alla serata, presentata da Agostina Littarru della Cooperativa Progetto S.C.I.L.A. per il Sistema Bibliotecario Interurbano del Sulcis, parteciperanno l'autrice Loriana Pitzalis e l'Assessore alla Cultura  e Turismo del Comune di Carbonia Emanuela Rubiu.

L’ autrice
Loriana Pitzalis, nasce nel 1957 a Carbonia, centro minerario del sud ovest sardo, dove vive tutt’ora. Dopo aver completato gli studi universitari, si trasferisce a Pordenone, successivamente decide di stabilirsi a Modena dove si specializza in tecniche audiovisive legate alla didattica. Insegnante di lettere alle medie e docente bibliotecaria nei licei, dedica gran parte del suo tempo libero alla scrittura: collabora con riviste impegnate a valorizzare le buone pratiche nel sociale e nel 2001 viene selezionata al concorso letterario bandito dal comune di Arquata Scrivia dove si classifica al primo posto con il racconto breve, tutto al femminile ‘ Con l’alba dentro’. Nel 2005 viene selezionata al concorso internazionale di poesia Haiku e tre componimenti vengono pubblicati nella antologia di Cascinemacondo; nello stesso anno la rivista di Elio Pecora, Poeti e Poesie, seleziona quattro sue composizioni che saranno inserire nell’antologia Emozioni. Trascorre 5 anni di apparente letargo a causa di una malattia invalidante che non le impedisce di continuare a scrivere. E’ in questi anni che vede la luce Chicchinalana. Nel frattempo pubblica altre poesie in varie antologie e si occupa di politica anche in qualità di Assessore, principalmente nel settore della Cultura e del Turismo. Da due anni collabora con DreamBook Edizioni di cui è la referente e coordinatrice per la Sardegna.

Il Romanzo
Francisca Abis, conosciuta da tutti in paese come Chicchinalana, per la chioma bionda che porta vezzosamente raccolta in una treccia, ama profondamente la terra in cui vive, quasi al limitare della Barbagia di Seulo. Chicchina vive ad Iliè, dove giungono smorzati gli echi della seconda guerra mondiale, insieme ai suoi tre figli ed al suo amato Pierantonio, contadino e uomo stimato in paese per la sua onestà e le capacità di fine agricoltore. La tranquilla quotidianità del nucleo familiare, fatta di duro lavoro e cose semplici, viene squarciata da un evento drammatico e violento, che sconvolge la vita della famiglia e costringe Chicchina a fare una scelta difficile. Con fierezza e forza straordinarie la donna decide di abbandonare il proprio paese e i suoi stessi familiari, che le impongono di difendersi dal torto subito con l'unica arma valida: la vendetta. Insieme al figlio minore, Simone, parte per Firenze, dove viene accolta da una ricca famiglia che la aiuterà a placare la sua sete di giustizia, l'unico mezzo che ha a disposizione per salvare il figlio maggiore Antonio dalla peggiore delle accuse: il parricidio

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Letto 314 volte Ultima modifica il Venerdì, 12 Maggio 2017 08:05