Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.



Tante Storie Aspettando il Natale nel Sistema Bibliotecario Interurbano del Sulcis

TANTE STORIE ASPETTANDO IL NATALE NEL SISTEMA BIBLIOTECARIO INTERURBANO DEL SULCIS TANTE STORIE ASPETTANDO IL NATALE NEL SISTEMA BIBLIOTECARIO INTERURBANO DEL SULCIS

Dal 11 al 22 Dicembre
Tante Storie Aspettando il Natale nel Sistema Bibliotecario Interurbano del Sulcis, con incontri tenuti da professionisti di rilievo nel campo dell’animazione e promozione della lettura:

- Lughenè con Teatro Silfo presenta Le avventure di Pinocchio 
- Ricreando presenta Il Lupo che non amava il Natale 
- Giancarlo Biffi presenta Rosmarino e i corvi farlocchi

Partecipano tutte le Biblioteche SBIS, supportate dalle Amministrazioni Locali e in collaborazione con le Scuole e Associazioni.

Le avventure di Pinocchio a cura di Associazione Lughenè
Si porta in scena la storia di Pinocchio, tutta intera, che con il suo ritmo trepidante e col susseguirsi incessante di azioni, da forma a uno spettacolo raccontato, ma anche giocato, che vuole essere un’occasione per riscoprire insieme una delle figure emblematiche della letteratura.
Nella scena è presente un tavolo pieno di libri e un attore che, come un lettore appassionato, passa di libro in libro leggendo le incredibili avventure di Pinocchio. Accade però che la lettura pian piano si trasformi in teatro, i libri in scatole magiche dai quali possono apparire dei sorprendenti giochi visuali e il tavolo in un palcoscenico dove tutto può accadere. 
Lughené nasce nel 2009 tra la Sardegna e le Marche per iniziativa di Davide Meloni e Francesca Frongia. Le attività sono rivolte alla promozione della lettura nell’infanzia attraverso spettacoli per bambini, mostre d’illustrazione e laboratori. Si avvale fin da subito di collaboratori impegnati nel mondo dell’infanzia: educatori, artisti, attori e illustratori che contribuiscono a tracciare il profilo dell’associazione.
Le avventure di Pinocchio” è ’ultimo spettacolo prodotto dal Teatro Silfo, partner della compagnia, ideato dal regista e scenografo Marcello Chiarenza, con interpretazione di Fabrizio Azara.

Il Lupo che non amava il Natale a cura di Associazione Ricreando
La proposta è basata sulla lettura animata dell’albo illustrato “Il Lupo che non amava il Natale”. Lupo non ama il Natale, gli fa venire proprio il mal di testa! Ma quando arriva il 24 dicembre i suoi amici sono decisi a fargli godere la festa, è molto probabile che cambi idea… La lettura interpretativa del testo, si integra con canti Natalizi, interazioni e dialoghi con i bambini, il tutto accompagnato da tracce sonore originali, suonate al pianoforte, composte espressamente per il testo oggetto dello spettacolo
Ricreando è un’Associazione Culturale che opera nel settore giovanile per la promozione culturale e sociale. Collabora con la libreria Librart, proponendo all’interno dei locali della stessa o in occasioni di manifestazioni culturali, laboratori multidisciplinari e progetti didattici per bambini e ragazzi, di lettura, musicali e creativi. Si avvale di collaboratori con competenze diversificate, dalla pedagogista all’insegnante, dall’educatrice all’istruttore psicomotorio, dal musicista con competenze di musicoterapia all’animatore. 
Obiettivi prioritari del progetto “Le favole musicali di Natale”, di cui questo spettacolo fa parte, sono: Sviluppare modalità espressive variegate attraverso l’ascolto e l’interazione, facendo in modo che il bambino riesca ad entrare in empatia con i personaggi del racconto. Promuovere l’interesse per la lettura, la teatralità e la musica. Stimolare interesse, piacere, curiosità, desiderio verso le opportunità offerte dal libro e dalla lettura fatta insieme.

Rosmarino e i corvi farlocchi a cura di Giancarlo Biffi Arriva la nuova avventura di Gufo Rosmarino, un volo radente nei sentimenti, nell’incontro di affetti e desideri che meritano sempre d’essere accolti. Cosa accade a Rosmarino e a suo fratello Brillo, se un giorno alla sorgente dei Pesciolini Rossi incontrano i Corvi Farlocchi? Quattro corvetti, che pur credendosi tanto furbi, in realtà non sono altro che degli sciocchi sbruffoncelli che, oltre a comportarsi sempre da prepotenti, non hanno alcun rispetto per gli altri abitanti del bosco. “Babbo Gufo non è tuo padre e Mamma Gufo non è la tua madre!” dicono a Brillo, che prova così tanta rabbia e tristezza da pensare che la cosa migliore che possa fare sia andare nascondersi tra le rocce della collina dei Cinghiali Ballerini e lì stare solo per sempre.
Giancarlo Biffi, lombardo ma sardo nel cuore, dal 1981 vive a Cagliari, è regista, attore e autore, oltre che direttore artistico del Cada Die Teatro e del Centro d’Arte La Vetreria. La sua esperienza teatrale inizia negli anni Settanta al Centro Sociale Santa Marta di Milano e prosegue con la partecipazione alla International School of Theatre Anthrpology diretta da Eugenio Barba. Ha messo in scena, scritto e in alcuni casi interpretato più di cinquanta opere teatrali. Nel suo bagaglio di esperienze conta corsi, stage e collaborazioni con maestri della regia e della drammaturgia del calibro di Wim Wenders, Andrej Tarkovskij, Thierry Salmon, Vincenzo Cerami e Fabrizio Cruciani. Ha pubblicato per la Cuec: Un teatro di storie e Cuore mancino. Rilevante è la produzione dedicata alla letteratura per l’infanzia, tra cui le avventure dell’intrepido Gufo Rosmarino, pubblicate dalla casa editrice Segnavia e illustrate da Valeria Valenza.

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Letto 156 volte Ultima modifica il Martedì, 12 Dicembre 2017 09:11