Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.



C.S.C. Carbonia-Iglesias della Soc. Umanitaria

Cenni Storici

Il C.S.C. venne aperto ad Iglesias nel 1967. Subito, i responsabili del tempo si misero all'opera - di comune accordo con gli altri CSC della Sardegna - per organizzare un programma di attività che non fossero distinte e distaccate, ma omogenee ad una stessa matrice culturale e sociale. 
Fra le prime attività ricordiamo, infatti, la creazione, in tutto il Sulcis - Iglesiente, di una rete capillare di circoli del cinema formata da un pubblico di studenti e giovani lavoratori, che utilizzava la metodologia del dibattito nel cineforum per momenti di auto-formazione e presa di coscienza della propria realtà. 

I periodici corsi di formazione per gli operatori culturali volontari permisero un proficuo scambio di esperienze e di competenze. Tutti quanti si sentivano, ed erano, parte integrante di una rete di operatori culturali che interagivano nel territorio e modificavano non solo la vita culturale ma anche l'economia del loro paese. 
Accanto al cinema, sorse un'intensa attività teatrale svolta dal Centro di Arricchimento Culturale, in quartieri periferici popolari, in modo da spingere i ragazzi a recuperare il rapporto con la scuola. 
Purtroppo dal 1976 lentamente il quadro culturale di riferimento mutò. 
Molti studenti entrarono nel mondo del lavoro, alcuni come insegnanti, e le speranze di un radicale miglioramento economico portate dall'industrializzazione intensiva via via scemarono. Questo significò la diminuzione delle iniziative cinematografiche dell'associazionismo e l'aumento progressivo delle attività a sostegno dell'inserimento degli audiovisivi nella scuola (si arrivò nel 1978 a circa 1000 proiezioni e dibattiti nelle scuole di tutto il Sulcis). 
Solo a partire dal 1981, il C.S.C. di Iglesias gettò le basi teoriche e la rete organizzativa che, mediante l'acquisto di una prima unità di produzione video, consentì di iniziare una sperimentazione per "fare film" a scuola con i ragazzi. In tal modo le precedenti attività che erano unicamente di analisi linguistica, si ampliarono anche alla produzione linguistica. Il motto di questo procedere fu "provando e riprovando - fare per capire". 

Copertina calendario 2004Nel 1982, poi, il C.S.C. di Iglesias e la Biblioteca comunale di Carbonia iniziarono a cooperare, prima in maniera informale, poi in maniera sempre più organizzata fino a stipulare una convenzione (tuttora esistente) per la gestione comune del Salone "Velio Spano" di Carbonia, dove venne trasferita la sede operativa del C.S.C. Da tale accordo scaturì anche la costituzione di un validoCentro Audiovisivi che, tra le altre cose, permise al C.S.C. di divenire in breve tempo il punto di riferimento obbligato per attività di formazione nel campo dell'educazione all'immagine rivolte ad operatori e insegnanti. 
In questi ultimi dieci anni l'inserimento del C.S.C. nel Sistema Bibliotecario Interurbano del Sulcis(SBIS) ha permesso di trasformare il C.S.C. in una sorta di sperimentazione duratura che ha coinvolto un numero molto alto di classi e di istituti, sparsi nelle diverse località del circondario. 
Il risultato del lavoro è tangibile: oltre 200 prodotti multimediali sono stati realizzati dalla nostra collaborazione con scuole, associazioni di educazione degli adulti, comunità terapeutiche, gruppi spontanei. 
Non per niente, tale attività ha avuto diversi riconoscimenti a livello nazionale ed internazionale. 
La costante partecipazione alla "Biennale del Cinema Ragazzi di Pisa" e riconoscimenti alla "Rassegna Europea di Cinema e Ragazzi di Mondavio" (1° Premio nella sezione scuola media per "Carbonia: storia di un minatore, storia di una città"), la selezione e la partecipazione all'"Europäische Schüler film festival di Hannover (1° Premio nella sezione scuola elementare per "Abbiamo inventato"), la partecipazione di alcuni nostri operatori a vari comitati scientifici per la didattica degli audiovisivi per la scuola dell'obbligo hanno costituito e tuttora costituiscono la riprova che il C.S.C. è sempre attento alla ricerca pedagogica e didattica ponendo il Sulcis all'avanguardia dell'attività scolastica nel settore degli Audiovisivi. 
Accanto a questa attività, contando anche sull'apertura di una nuova sede a Iglesias, il doppio CSC non ha mai smesso di promuovere anche un analogo percorso educativo per ragazzi e adolescenti in situazione di grave marginalità sociale e culturale. Per essere sempre più vicino, e al servizio degli abitanti delle due città.

Sito web CSC Carbonia-Iglesias Soc. Umanitaria

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Ultima modifica il Martedì, 23 Ottobre 2012 11:28