Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.



Carbonia: #pernondimenticare

Locandina evento Locandina evento

Il Comune di Carbonia e l’ARCI SARDEGNA, in collaborazione con il Centro Servizi Culturali Carbonia-Iglesias della Società Umanitaria e lo SBIS-Sistema Interurbano Bibliotecario del Sulcis, organizzano, in occasione della Giornata della Memoria 2016, una due giorni dedicata ai temi della Memoria Storica dell’Olocausto e della cittadinanza attiva.

Venerdì 22 gennaio alle ore 17.30 c/o la Biblioteca Comunale di viale Arsia, la sociologa e vice-presidente dell’associazione DEINA, Elena Bissaca, presenterà il libro “NOI NON ANDIAMO IN MASSA, ANDIAMO INSIEME – I Treni della Memoria nell’esperienza italiana, 2000-2015”.

Mercoledì 27 gennaio, Giornata della Memoria, la mattina alle ore 10.00 le studentesse e gli studenti delle scuole medie superiori della città incontreranno le ragazze e i ragazzi che hanno partecipato al progetto I VIAGGI DELLA MEMORIA 2015 promosso da ARCI Sardegna e sostenuto dagli Enti Locali del territorio tra cui il Comune di Carbonia. Per l’occasione le ragazze e i ragazzi che hanno aderito al progetto restituiranno la testimonianza dell’esperienza vissuta durante il viaggio che li ha visti protagonisti e durante il quale hanno avuto modo di visitare la città di Cracovia, con il ghetto e la Fabbrica di Schindler, e i campi di sterminio di Auschwitz e Birkenau.

La sera del 27, sempre presso il Cine-Teatro Centrale, alle ore 20.30 la stessa restituzione sarà aperta al pubblico. A seguire verrà proiettato il breve filmato realizzato dal gruppo Sud Sardegna che ha partecipato al viaggio e il film “CORRI RAGAZZO CORRI”, del regista Pepe Danquart, che racconta la vicenda di un bambino ebreo che, nella Polonia occupata dai nazisti, è costretto a fuggire per poter scampare alla deportazione.

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Letto 755 volte Ultima modifica il Martedì, 19 Gennaio 2016 12:36