Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.



Carbonia: La voce della verità

Copertina libro Copertina libro

Il Comune di Carbonia e il Sistema Bibliotecario Interurbano del Sulcis sono lieti di invitarvi alla Presentazione del libro di Vindice Lecis

Storia di Luigi Polano. Il Comunista che beffò Mussolini

LA VOCE DELLA VERITA’

Edizioni Nutrimenti, 2014

introduzione di Ignazio Cuccu

dibattito con la partecipazione dell’Autore, Vindice Lecis

interventi finali di Tore Cherchi e Loriana Pitzalis

Carbonia, Biblioteca Comunale

Lunedi 30 giugno, ore 17.30

 

Il Libro: 

Nel 1941 l'Italia fascista è in guerra al fianco della Germania di Hitler. La sera del 6 ottobre succede qualcosa che mina la baldanza del regime: alle fatidiche venti e venti, orario di messa in onda del Commento ai fatti del giorno, una voce esterna interrompe il principe della propaganda radiofonica fascista, Mario Appelius. La voce polemizza, accusa, pianta stoccate vincenti. Continuerà così per tre anni, destando l'odio di Mussolini e la tacita simpatia di molti italiani. Soltanto dodici anni dopo la fine della guerra, si verrà a sapere che dietro quello 'spettro' si nascondeva il comunista Luigi Polano. Muovendosi tra realtà e finzione, con un'originale trama narrativa che condensa la scrupolosa ricostruzione storica, questo libro racconta l'incredibile parabola di Luigi Polano, comunista venuto dalla Sardegna, spina nel fianco del regime. di Mussolini.

L'autore:

Vindice Lecis è nato a Sassari nel 1957. Giornalista, da più di trent'anni lavora per il gruppo editoriale l'Espresso. È autore di numerosi romanzi storici e saggi sulla politica italiana del Novecento e sulla storia antica della Sardegna.

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Letto 2074 volte Ultima modifica il Lunedì, 30 Giugno 2014 09:56