Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.



Parole sotto la Torre

Locandina Locandina

Cari amici di Parole sotto la Torre,
la VI edizione nasce all’insegna di una nuova location, una nuova organizzazione, un nuovo direttore artistico.

Nel nome della solidarietà.
La direzione e organizzazione della sesta edizione di Parole sotto la Torre è affidata quest’anno all’Associazione Noteapiedipagina - composta da giovani leve espresse dal territorio e dalle precedenti edizioni sotto la guida di Prohairesis - la quale ha nominato come direttore artistico Gianni Biondillo.

Assieme hanno deciso di attraversare il braccio di mare che separa l’isola di Sant’Antioco e di portare l’evento culturale a Portoscuso, comune del Sulcis che sta conoscendo sulla sua pelle la tragedia della crisi economica: la multinazionale Alcoa che comanda la chiusura dell’unità produttiva di Portovesme, migliaia di pratiche di mobilità, centinaia di imprese che hanno fatto richiesta di cassa integrazione…
Di fronte a questo scenario la cultura ha sentito il bisogno di non girare lo sguardo, come segno di solidarietà, di vicinanza, di attenzione.
La sesta edizione di Parole sotto la Torre si terrà a Portoscuso (nella Provincia di Carbonia e Iglesias), alla Tonnara Su Pranu.
Nelle scorse cinque edizioni la manifestazione ha avuto ospiti di caratura nazionale e internazionale. Fra questi: Moni Ovadia, Piergiorgio Odifreddi, Serge Quadruppani, Petros Markaris, Stefano Benni, Antonio Franchini, Paolo Giordano, Paolo Giordano, Nicolai Lilin, Oliviero Beha, Ricardo Menendez Salmon, Tiziano Scarpa e molti altri ancora.
Quest’anno non sarà da meno. Il programma prevede la presenza di scrittori che hanno scalato le classifiche con romanzi/verità come Fabio Geda o Fulvio Ervas, o che sono delle colonne della letteratura di genere “di qualità”, quali Sandrone Dazieri o Tullio Avoledo, autori anomali come Cristiano Cavina, che hanno vinto il premio Strega, come Melania Mazzucco nel 2003, o che, come Emanuele Trevi, sono giunti al secondo posto dello Strega di quest’anno. Ospite internazionale sarà Ildefonso Falcones, autore “best sellers” spagnolo.
Il tema di quest’anno è Raccontare storie. “L’uomo è un animale sociale. Coll’arrivo del buio si siede attorno ad un fuoco, perché sa che ci sarà sempre qualcuno che racconterà una storia e qualcuno che la ascolterà. Per poter passare assieme, solidali, la nottata.”
In allegato il programma e la locandia
Per info: www.noteapiedipagina.it

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Letto 1520 volte Ultima modifica il Venerdì, 20 Luglio 2012 12:53
Altro in questa categoria: « Seminiamo Legalità Chicchinalana »