Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.


Autori&Letture

Il passaggio dell orsoGiuseppe Festa, appassionato musicista, è cantante e autore del gruppo Lingalad. La sua musica, carica di suggestioni evocate dal mondo naturale, ha incontrato un vasto consenso di critica e di pubblico e lo ha portato a esibirsi su prestigiosi palcoscenici internazionali, da New York a Bruxelles, da Toronto a Francoforte. Protagonista del premiato film documentario “Oltre la Frontiera”, è autore di diversi reportage sulla natura trasmessi dalla Rai. Ha pubblicato i romanzi “Il passaggio dell’orso”, L’ombra del gattopardo” e “La luna è dei lupi” tutti pubblicati da Salani e tradotti all’estero.

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Ultima modifica il Lunedì, 23 Maggio 2016 09:58

tana liberAtuttiMassimiliano Maiucchi in arte Jully , nasce a Roma nel 1968. Dal 1990 inizia la sua esperienza lavorativa come clown, animatore ed artista di strada che lo porta ad elaborare un linguaggio comico e ricco di rime e di giochi di parole. Nel 1994 è un socio-fondatore dell’associazione il Flauto Magico con la quale approda al Teatro Verde di Roma. Nel 1998 scrive la sua prima filastrocca e da allora non si è mai fermato, arrivando a scriverne 1259. La filastrocca diventa il mezzo per dire e per fare spettacoli, laboratori e giochi con bambini delle scuole. Nel 2004 partecipa alla trasmissione televisiva L’Albero Azzurro. Dopo il suo primo libro, “Il Bruco Sognatore”, autoprodotto e giunto alla quarta edizione, pubblica “Le Filastrocche del clown”, “Emozioni per giocare”, “Facciamo un gioco”, “La musicastrocca”, “Tralestelle e Trallallà” e “Casa Cos’è” . La sua ultima raccolta di filastrocche si intitola “Tana libera tutti” (Edizioni Corsare). Nei suoi spettacoli le filastrocche sono accompagnate da libroni pop-up, guanti animati, oggetti e pupazzi e intervallate da giocolerie, magie comiche, favole e canzoni da mimare.

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

le mille e una notteNadia Terranova è nata a Messina nel 1978 e vive a Roma. Tra i suoi libri ricordiamo: “Bruno. Il bambino che imparò a volare” (Orecchio Acerbo, con le illustrazioni di Ofra Amit) che ha vinto il Premio Napoli e il Premio Laura Orvieto ed è stato tradotto in Spagna. Collabora con «IL Magazine» e «pagina99». “Gli anni al contrario” (Einaudi) è il suo primo romanzo per adulti vincitore dei premi Bagutta Opera Prima 2016, Fiesole Narrativa Under 40, Brancati Zafferana 2015 Narrativa e Grotte Della Gurfa 2015. Con La Nuova Frontiera ha pubblicato un adattamento di “Le Mille e una Notte” e con Einaudi Ragazzi “Le nuvole per terra”. A settembre uscirà per Mondadori “Calendario della casa vuota”, una storia che racconta ai bambini il terremoto de L’Aquila .

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Ultima modifica il Venerdì, 20 Maggio 2016 12:59

Febe Sillani, Il piccolo libro dei mostriillustratrice, è nata e vive a Trieste. Per alcuni anni ha lavorato a Londra occupandosi di cartoni animati. I vari libri che ha illustrato (di alcuni è anche autrice) sono stati pubblicati in Italia, in Giappone, in Cina, in Korea ed in Spagna. Inventa laboratori d'illustrazione nelle scuole e dovunque le capita di incontrare bambini che hanno voglia di divertirsi disegnando. Dà corpo e voce a Giulio Coniglio partecipando agli incontri assieme a Nicoletta Costa. Per Einaudi Ragazzi e Emme Edizioni è autrice e illustratrice di una ricca serie di avventure mostruose. 

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Ultima modifica il Venerdì, 20 Maggio 2016 12:08

Copertina Alla ricerca del mostro perduto

Annalisa Strada, scrittrice, è nata nel 1969 in provincia di Brescia. Con “Una sottile linea rosa” ha vinto il Premio Andersen 2014 come miglior libro oltre i 15 anni. Dopo anni di servizi editoriali, ghostaggio, ricettari e manuali, ha cominciato a scrivere libri per bambini e ragazzi. Da allora conserva una doppia vita come docente di lettere nella secondaria di primo grado. Per Einaudi Ragazzi ha appena pubblicato “Io, Emanuela agente della scorta di Paolo Borsellino”, un romanzo che racconta la storia della poliziotta sarda uccisa durante l’attentato al magistrato Paolo Borsellino. Le sue novità per la collana del Battello a Vapore sono “Alla ricerca del mostro perduto” e “Aiuto, cosa mi succede? Amore, sesso e altri disastri”.

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Ultima modifica il Venerdì, 20 Maggio 2016 09:46
Pagina 1 di 2