Il giorno 2 marzo 2012 alle ore 17.00 presso la ludoteca Comunale in Piazza del minatore, la Biblioteca di Gonnesa  in collaborazione con la ludoteca Comunale presentano ai propri lettori la nuova guida bibliografica "Nati per Leggere in Sardegna 2012". 

Ultima modifica il Giovedì, 29 Marzo 2012 12:52

Si conferma anche per l' anno 2012 la collaborazione tra ASL n° 7 - Distretto Sanitario di Carbonia e il Sistema Bibliotecario Interurbano del Sulcis, rappresentato dal Comune di Carbonia, Ente capofila , per la Promozione del Progetto Nati per leggere.

Nati per Leggere è un progetto nazionale, che vuole diffondere tra i genitori la pratica della lettura ad alta voce ai bambini, fin dai primi anni di vita. Nato in America alla fine degli anni 80', si è affermato in Italia a partire dal 2001, grazie alla collaborazione tra l'Associazione Culturale Pediatri, l'Associazione Italiana Biblioteche e il Centro per la Salute del Bambino. Per la sua importanza ha ricevuto l'accreditamento del Ministero della Salute e il patrocinio del Ministero per i Beni e le Attività Culturali.

NPL non è soltanto un progetto di promozione della lettura, ma di promozione della salute nel suo complesso. Infatti incentivando la lettura ad alta voce ai bambini, fin dai primi mesi di vita e ancor prima della nascita, favorisce la creazione di un legame affettivo più stretto con le figure genitoriali e garantisce al contempo una migliore stabilità psicologica e benefici cognitivi, che facilitano la literacy del bambino e con essa il futuro percorso di studi.

Ultima modifica il Giovedì, 29 Marzo 2012 12:53

Nel territorio comunale di Gonnesa, così come in tante realtà sarde, i giovani vivono spesso in situazioni di disagio o apatia, privi di stimoli, interessi, passioni. Alcuni di loro vivono la scuola in maniera del tutto negativa e, quando non l'hanno già abbandonata, si trascinano senza interesse, di anno in anno, con scarsi o nulli risultati. Alcuni, spesso, trascorrono il loro tempo libero nei bar o per strada, facili vittime di fenomeni devianti quali droghe, alcolismo, o teppismo.

OLTRE IL CONFINE è un progetto dell'Amministrazione comunale di Gonnesa e del C.S.C. di Carbonia Iglesias della Società Umanitaria volto a contrastare il disagio giovanile e la dispersione scolastica favorendo l'inclusione, il protagonismo personale ed il confronto collaborativo.

Il progetto rivolge ai ragazzi del paese (pre-adolescenti adolescenti e 18-ventenni) e si pone l'obiettivo di favorire l'inclusione sociale e integrazione di una generazione che, in un momento particolarmente difficile della crescita individuale, per via di un sempre più diffuso "egoismo" ed isolamento sociale, si trova spesso in una situazione di totale apatia e menefreghismo verso ogni stimolo esterno.

L'esperienza che si andrà a realizzare è l'occasione per attuare una didattica innovativa, spingersi OLTRE IL CONFINE e aprire ai linguaggi della contemporaneità.

Ultima modifica il Lunedì, 20 Febbraio 2012 11:57

Nell’ambito della promozione  della Nuova Guida Bibliografica Nati per Leggere in Sardegna 2012, il Sistema Bibliotecario Interurbano del Sulcis e la Biblioteca di Tratalias organizzano:

LABORATORIO LUDICO DI PROMOZIONE ALLA LETTURA del Libro
IL RE CON LA TESTA FRA LE NUVOLE di Eva Rasano ( Ediz. Aìsara)
Cosa succede quando un Re ha sempre la testa fra le nuvole?
Succede che perde ogni giorno la corona e non si accorge della guerra imminente! Però un Re così sa amare il suo Piccolo Reame più di chiunque altro, sa ascoltare i consigli dei saggi e del suo fedele Pepe e, soprattutto, sa dare il giusto valore alle cose. Grazie al suo cuore romantico il Re distratto saprà assicurare la pace e indicare la via della felicità a tutti coloro che sapranno guardare “fra le nuvole”.

Ultima modifica il Martedì, 07 Febbraio 2012 10:21

Fiabe e Favole per giocare con la Lingua Sarda – Ingresso gratuito -

Tutti i Giovedì di Dicembre 2011 , Gennaio e Febbraio 2012 dalle ore 16,30 alle 18,00

Laboratorio di Lingua Sarda per Bambini da 6 a 10 anni

A cura di Elisabetta Lecca (Referente Sportello Lingua Sarda)

Ogni settimana in Biblioteca Elisabetta incontrerà i bambini per raccontare fiabe e favole per insegnare/imparare il sardo giocando. Il laboratorio è finanziato dalla Legge 482/99 per le minoranze linguistiche e opera per incoraggiare la gente grandi e piccoli a parlare e scrivere in sardo e favorire così l'uso della nostra lingua.

Ultima modifica il Venerdì, 20 Gennaio 2012 10:47